Le migliori etichette DOC e DOCG delle Marche

LI SCOPRIRAI ALL’INFINITO Le Marche hanno un ottimo vino bianco DOC e DOCG....in ogni marca.

Più del 60% dei vigneti delle Marche sono coltivati con uve bianche e la tendenza è in aumento. In particolare le Marche si confermano regione di vitigni autoctoni (quelli che crescono e danno il meglio della loro espressione solo in un determinato territorio):

  1. Verdicchio è la varietà di uva più importante delle Marche, diffusa nelle zone collinari delle provincie di Ancona e Macerata. Compone l’uvaggio delle DOC /DOCG Verdicchio dei Castelli di Jesi e Verdicchio di Matelica. I vini ottenuti da quest’uva si fanno apprezzare, anche, per la capacità di invecchiamento, infatti è possibile berne degli ottimi che hanno oltre dieci anni di invecchiamento.
  2. Passerina la cui storia è legata alle Marche da tempi antichissimi, capace di resistere agli sbalzi termici e alle malattie. Quest’uva, diffusa nelle province di Fermo ed Ascoli Piceno, compone l’uvaggio delle DOC / DOCG Offida Passerina e DOC Falerio Passerina. È un’uva dal sapore delicato e fresco che genera vini da bere in annata, apprezzabili anche nella tipologia spumante.
  3. Pecorino, senza dubbio il vino del momento, un’uva "antica" diffusa nel territorio Piceno, compone l’uvaggio delle DOC / DOCG Offida Pecorino e della DOC Falerio dei Colli Ascolani. E' un'uva che genera vini corposi, dal tenore alcolico sostenuto.